Master in Gestione di Risorse Idrogeologiche, Facoltà di Ingegneria e Architettura, Università di El Salvador

ISTITUZIONE RESPONSABILE E COORDINATRICE:
Istituto di Geoscienze e Georisorse - Consiglio Nazionale delle Ricerche (IGG-CNR), Pisa (Italia).
ISTITUZIONI LOCALI:
Facoltà di Ingegneria e Architettura dell’Università di El Salvador.
Coordinatore locale per la Maestria: Facoltà di Ingegneria e Architettura (UES)
ISTITUZIONI INTERNAZIONALI PARTECIPANTI:
IGG-CNR - Italia

NUMERO DI PARTECIPANTI:
16 studenti e 8 studentesse.

DURATA IN MESI E ORE:
Il master ha una durata di 2 anni (2019-2021) ed è strutturato 1180 ore distribuite in 4 cicli accademici secondo lo statuto della UES.

I Ciclo (360 ore): Idrogeologia (80 ore), Idrogeochimica (80 ore), Metodo di Ricerca (80 ore), Statistica Applicata (60 ore), Formulazione e Valutazione di Progetti (60 ore).
II Ciclo (340 ore): Idrologia (80 ore), Geofisica Applicata all’Idrogeologia (80 ore), Sistema di Informazione Geografica (60 ore), Metodo di Campo in Idrogeologia (40 ore), Progetto di Ricerca 1 (80 ore).
III Ciclo (380 ore): Sviluppo e Gestione delle Acque Sotterranee (80 ore), Inquinamento Acquiferi (80 ore), Modellazione Numerica di Acquiferi (80 ore), Progetto di Ricerca II (80 ore), Limnologia (60 ore).
IV Ciclo (200 ore): Economia delle Acque (40 ore), Legislazione delle Acque (40 ore), Partecipazione Comunitaria e Genere in Progetti di Gestione delle Acque (40 ore), Ingegneria per la Gestione delle Acque (80 ore).

 

Master in Gestione di Risorse Idrogeologiche, Facoltà di Ingegneria, Università San Carlos del Guatemala

ISTITUZIONE RESPONSABILE E COORDINATRICE:
Istituto di Geoscienze e Georisorse - Consiglio Nazionale delle Ricerche (IGG-CNR), Pisa (Italia).
ISTITUZIONI LOCALI:
Facoltà di Ingegneria dell’Università San Carlos del Guatemala (FI-Usac)
Coordinatore locale per la Maestria: Facoltà di Ingegneria FI-Usac.
ISTITUZIONI INTERNAZIONALI PARTECIPANTI:
IGG-CNR - Italia

NUMERO DI PARTECIPANTI:
20 studenti e 5 studentesse.

DURATA IN MESI E ORE
Il master ha una durata di 2 anni (2019-2021) ed è strutturato in 1152 ore distribuite in 6 trimestri secondo lo statuto della Usac.

I Trimestre (192 ore): Idrogeologia (64 ore), Idrogeochimica (64 ore), Sistema di Informazione Geografica (64 ore).
II Trimestre (192 ore): Statistica Applicata (64 ore), Metodologia di Ricerca (64 ore), Idrologia e Limnologia (64 ore).
III Trimestre (192 ore): Geofisica Applicata alla Idrogeologia (64 ore), Contaminazione di Acquiferi (64 ore), Progetto di Ricerca 1 (64 ore).
IV Trimestre (192 ore): Partecipazione Comunitaria e Genere in Progetti di Gestione dell’Acqua (64 ore), Metodo di campo in Idrogeologia (64 ore), Sviluppo e Gestione delle Acque Sotterranee (64 ore).
V Trimestre (192 ore): Modellazione numerica di acquiferi (64 ore), Ingegneria per la Gestione delle Acque (64 ore), Geochimica Isotopica (64 ore).
VI Trimestre (192 ore): Legislazione ed Economia dell’Acqua (64 ore), Formulazione ed Valutazione di Progetti Idrogeologici (64 ore), Progetto di Ricerca II (64 ore).

Di seguito vengono descritti il tipo di diploma che verrà assegnato, le modalità di studio, il focus teorico, le finalità del corso e gli sbocchi occupazionali per entrambi i Master sopra illustrati.

DIPLOMA DA ASSEGNARE:
Dopo aver soddisfatto tutti i requisiti richiesti per gli studenti, il partecipante riceverà un grado di approvazione in: Maestria biennale in "Gestione di Risorse Idrogeologiche".

MODALITÀ DI STUDIO:
La modalità di studio è di tipo presenziale, tuttavia dopo accordi con l’università approvati dai comitati del progetto, in seguito allo scoppio della pandemia da Covid-19, è stata attivata anche la modalità semi-presenziale.

FOCUS TEORICO:
Lo studio approfondito delle risorse idriche sotterranee attraverso metodologie idrogeologiche, idrologiche, idrogeochimiche, ecc, risulta di particolare importanza per comprendere la distribuzione degli acquiferi, l’origine delle acque, le principali caratteristiche idrauliche dei sistemi e dei flussi idrici sotterranei e le relazioni tra le acque sotterranee ed i principali fattori idrometeorologici. La conoscenza delle caratteristiche degli acquiferi e delle risorse idriche sotterranee permette di definire le strategie di gestione della risorsa stessa con il fine di conservarla, rispristinarla e proteggerla dal sovrasfruttamento e dall’inquinamento antropogenico, permettendo così un loro uso più sostenibile e adeguato a soddisfare le crescenti richieste di acqua di buona qualità. 

FINALITÁ:
Il principale obbiettivo del Master è quello di acquisire le conoscenze delle principali caratteristiche dei sistemi acquiferi sotterranei a livello teorico e delle tecniche applicative di ricerca (campionamenti delle acque, misurazioni di parametri chimico-fisici ed idraulici sul campo, analisi di laboratorio) per la caratterizzazione delle risorse idriche sotterranee, sia a livello quantitativo che qualitativo. Tali conoscenze permetteranno allo studente di sviluppare adeguate competenze per attuare strategie di gestione della risorsa, identificando e valutando i problemi legati allo sfruttamento ed alla contaminazione delle acque sotterranee.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
Libero professionista;
Consulente o dipendente in enti pubblici o privati che si occupino della gestione delle risorse idriche, della tutela dell’ambiente, di pianificazione e riqualificazione del territorio;
Tecnici impiegati nella pubblica amministrazione.